Palermo e la sua storia dell’Arte - Viaggi e vacanze a Palermo

Concentrata nella zona chiamata Quattro Canti troviamo la bellissima Palermo storica, una piazza a forma ottagonale costituita da quattro quartieri: L’Alberghiera, il Capo, La Cala, La Kalsa. Qui si trovano tutti gli antichi monumenti della città e la bellezza medievale e Nord Africana delle tipiche strade e piazze siciliane.
Molto interessante è la Cappella Palatina Arabo-Normanna degli anni 1130-40, collocata nel sontuoso Palazzo dei Normanni, un tempo cappella reale del Re di Sicilia e che oggi ospita il parlamento siciliano. La Cappella Palatina rimane tuttora esempio splendido e importante delle architteture Bizantina e Saracena.
Altro monumento di notevole testimonianza storica é la Cattedrale, fondata nel tardo XII secolo. Essa contiene la tomba di Federico II e di altri regnanti ed è caratterizzata soprattutto dalla presenza di differenti stili dovuti a una lunga serie di restauri. Costruita nel 1170 per opera dell’Arcivescovo Gualtiero Offamiglio nel luogo in cui si trovava un’antica Basilica, divenne poi una Moschea nel periodo Saraceno.
Non possiamo non citare la Chiesa di San Giovanni degli Eremiti del 1132, situata vicino al Palazzo Reale, e che costituisce un altro esempio di archittetura Arabo-Normanna della citta’ di Palermo. Costruita al di sopra di una moschea presenta una torre di origine Normanna con caratteristiche Gotiche.
Non lontano dalla Martorana, troviamo la Chiesa di San Cataldo, del 1154, anch’essa di origine Normanna. Dotata di notevole bellezza storica, si presenta sormontata da bellissime, maestose cupole realizzate su tamburo in stile Arabo. Di notevole interesse artistico è il pavimento musivo.
Altro monumento di notevole interesse storico è il Palazzo Pretorio, così chiamato dal pretore Pietro Speciale, di origine del 1300 con varie successive rifacimenti sino all’anno 1875 tanto da essere definito una enciclopedia dello stile architettonico. L’attuale significato dell’edificio, che è oggi sede del Comune, è dato in particolare dalla presenza della Fontana Pretoria, una immensa fontana di unica bellezza artistica, con sculture che circondano la piazza stessa.
Altra chiesa interessante da visitare é quella di San Giuseppe dei Teatini, che sicuramente é il più significativo esempio dello stile Barocco in Sicilia. Costruita all’inizio del XVII secolo, la chiesa possiede una delle più belle facciate mai costruite in Sicilia e una grande cupola ricoperta da maiolica con classici colori blu e gialli. All’interno, grandi colonne di altezza variabile sorgono maestose facendo da cornice a bellissimi afreschi nella navata centrale dipinti dal Tancredi e dal Velasquez e un bellissimo crocefisso di Fra’ Umile del Petralia.
Altre importanti chiese sono Santa Teresa alla Kalsa, Santa Maria allo Spasimo, la Chiesa di Gesu’, la Chiesa del Magione e la Chiesa di San Francesco.
Da non perdere la visita al famoso e bellissimo Castello di Zisa di ispirazione Egiziana e Nord Africana, nei dintorni di Palermo.